Home Staging: Preparare un immobile per venderlo al miglior prezzo e in minor tempo

Oggi parliamo di Home Staging.

Ho avuto il piacere di intervistare il presidente della Associazione Nazionale Home Staging Lovers, Fosca de Luca, al fine di addentrarci nel mondo dell’Home Staging, attività che risulta sempre più importante e di vitale importanza per vendere al meglio e in minor tempo.

Ci parli di lei, quale è stata la sua carriera e perchè adesso fa parte di Homestaginglovers.it?foto-light

Mi occupo di immobili da 20 anni, ho iniziato come agente immobiliare e poi ho proseguito come project coordinator in un’impresa di costruzioni e ristrutturazioni bolognese, potendo finalmente sfruttare la laurea in comunicazione e PR. Negli anni mi sono sempre più appassionata al mondo dell’interior design, ho frequentato diversi corsi di specializzazione e quando ho incontrato l’Home Staging ho potuto mettere in pratica tutte le mie competenze.

Ho scelto quindi di dedicarmi esclusivamente a questa nuova professione di HOME STAGER e come REDESIGNER spesso mi trovo a seguire i clienti anche dopo che hanno acquistato la loro nuova casa, perché con piccoli budget riesco a trasformare le loro case in modo sorprendente.

Oggi sono Presidente dell’Associazione Nazionale Home Staging Lovers, una rete di professionisti presenti in tutta Italia, nata per diffondere la cultura dell’Home Staging e per trasmettere la necessità di rivolgersi a professionisti qualificati per la preparazione degli immobili alla vendita e/o all’affitto.

Perché è così importante preparare un immobile per la vendita?

Perché siamo senza ombra di dubbio nell’era dell’immagine. Con l’avvento del web l’intermediazione è cambiata, le informazioni viaggiano velocemente, ed il primo contatto tra cliente e venditore è l’annuncio immobiliare, e cioè innanzitutto quei piccoli rettangoli di pixel che scorrono sul tablet del cliente…. le fotografie degli immobili! Sono sempre di più gli agenti immobiliari attenti all’evoluzione del mercato e alle esigenze dei clienti, che non possono prescindere dal trattare con home staging i loro immobili. Si tratta semplicemente di un’operazione di marketing: la preparazione del PRODOTTO IMMOBILE.

primaedopo-borgonuovo-001primaedopo-bellaria-fdl-001primaedopo-villetta-bologna-004primaedopo-medicina-006

 

Quali sono i risultati ottenuti sul campo?

I risultati sono sorprendenti. Innanzitutto in termini di velocità di vendita e di minor sconto: un immobile trattato con home staging valorizza al massimo le proprie caratteristiche positive, facendo passare in secondo piano problematiche relative ad eventuali interventi, che spesso dagli acquirenti vengono sopravvalutati per trattare maggiormente il prezzo. Di certo l’Home Staging non occulta i difetti, questo è fondamentale precisarlo! Ma l’innamoramento che scatta fa concentrare il cliente sulle reali caratteristiche dell’immobile, facendo passare in secondo piano il resto.

Ma per gli agenti immobiliari i vantaggi sono molti altri!

Innanzitutto il ritorno di immagine: il risultato è avere una vetrina immobiliare con fotografie professionali di immobili belli, e questo oltre a migliorare il proprio personal branding fa aumentare in modo considerevole le acquisizioni di nuovi immobili.

Ma soprattutto un aumento considerevole dei CONTATTI. Tutto il lavoro svolto dall’agente immobiliare, tutti i suoi investimenti sono rivolti ad ottenere più contatti: più contatti = più visite = più probabili proposte di acquisto. Con l’Home Staging abbiamo più volte dimostrato come i contatti sul web come MINIMO raddoppiano, ma solitamente aumentano di 4/5 volte. E il feedback dei clienti è estremamente positivo: durante la visita ritrovano esattamente quello che hanno visto nelle foto sul web, niente trucchi, niente inganno: funzionalità ed emozione su questo interviene l’home staging.

Quanto é costoso il vostro intervento?

Il valore di un intervento di home staging varia a seconda delle condizioni dell’immobile, che può essere abitato o non abitato, pieno o vuoto, in pessime condizioni o nuovo da impresa. Per ognuna di queste variabili c’è la giusta strategia da attuare, le soluzioni non sono mai alternative tra loro, per ogni situazione un Home Stager professionista individua la soluzione idonea.

In alcuni casi può essere sufficiente un servizio di Home Staging Entry Level, che consiste in una sistemazione della situazione esistente ed un servizio fotografico professionale, si tratta in genere di alcune centinaia di euro, a seconda delle dimensioni dell’immobile.

Parliamo di Home Staging Basic quando l’immobile non è abitato ma arredato, spesso con arredi obsoleti, vecchi, rovinati. L’Home Stager si occupa quindi di selezionare quello che si può recuperare, qualche volta modificandolo, e quello che va eliminato. A questo punto si interviene con un allestimento adeguato per il target di riferimento dell’immobile, e tutto quello che si inserisce viene lasciato per le visite per tutto il periodo dell’incarico in esclusiva dell’agente immobiliare. Per gli immobili vuoti parliamo di Home Staging Full, e l’allestimento prevede anche l’inserimento degli arredi oltre che di accessori ed oggettistica. Naturalmente il tutto si conclude con un servizio fotografico professionale.

Per queste tipologie di interventi è necessario un sopralluogo per un preventivo specifico.

Vuoi vendere il tuo immobile al miglior prezzo e nel minor tempo possibile?

Immobili in sofferenza, con mutui revocati o pignorati , sono vendibili?

Oggi voglio parlare con voi di una importante fetta degli immobili in vendita: gli immobili in sofferenza, ovvero quegli immobili gravati da situazione debitorie che ne rendono meno agevole la compravendita. Occorre però prima di andare avanti suddividere due principali tipologie di sofferenze debitorie, la prima derivante da un debito non pagato, come ad esempio un mutuo o un finanziamento ipotecario (legato quindi all’immobile), la seconda invece derivante da debiti in capo al proprietario ed ancora non collegati all’immobile.

Vorrei chiarire intanto che in qualsiasi delle due ipotesi gli immobili sono vendibili a condizione di rispettare le giuste modalità.

Analizziamo adesso lo scenario tipo che stanno vivendo molte famiglie italiane attraverso un esempio:

  • Situazione nel 2010 al momento dell’acquisto : mutuo casa di € 100.000  –  valore casa  €130.000
  • pagato per qualche anno, i clienti dal 2014 non riescono a pagare il mutuo
  • Situazione nel 2016: residuo in quota capitale €95.000 valore casa adesso € 90.000

è possibile vendere l’immobile senza rimanere debitori nei confronti della banca? Si basta sapere come fare.

Occorre precisare che l’incisività dell’azione di risanamento debitorio dipende molto dallo stato del singolo caso, quindi occorre prima di andare avanti fare una approfondita analisi documentale.

Resta inteso che sia che l’immobile sia gravato da un mutuo non pagato, o sia già stato pignorato, è possibile procedere ad una serie di attività stragiudiziali per la risoluzione del problema.

Vendere al meglio un immobile: il Piano di Marketing

 

Vuoi vendere casa nel minor tempo possibile e ai più alti valori di mercato?

Ogni immobile oggi presenta sicuramente delle caratteristiche che ne risaltano il valore e delle altre che lo rendono meno appetibile, il lavoro più difficile è sicuramente far in modo che le prima prevalgano sulle seconde, per fare questo sicuramente la figura del consulente immobiliare è indispensabile, infatti per ogni immobile che gestisco con incarico da parte dei miei clienti sono solito:

  1. effettuare una ampia e dettagliata verifica documentale:
    • verifica consistenza e conformità catastale dei luoghi
    • verifica atto di provenienza
    • verifica situazione urbanistica
    • ispezione ipotecaria
  2. effettuare un servizio fotografico professionale previa pulizia e riordino dei luoghi
  3. risaltare con efficacia le caratteristiche dell’immobile
  4. effettuare campagne promozionali ad hoc concordate con il cliente in base alle caratteristiche dell’immobile ( volantinaggio, pubblicità on-line, mail mirato, Open House,etc)
  5. consegnare dei report periodici ai venditori sulle attività svolte
  6. seguire il cliente fino alle volture contrattuali post vendita.

 

Alcuni esempi di volantini distribuiti in zona!

Diapositiva1                        Diapositiva2

 

 

Esempio di annuncio sponsorizzato Facebook

facebook

oltre 2500 raggiunte con un target specifico.

 

Ecco di seguito un esempio di piano di marketing di cinque settimane:

1° settimana

 Affissione cartello VENDESI nel portone

 Affissione nei portoni limitrofi al palazzo dell’immobile del volantino APPENA MESSO IN VENDITA

 Pubblicazione sul sito www.remax.it dell’immobile con foto

 Pubblicazione dell’immobile sui portali immobiliari

 Mailing ai colleghi per comunicare l’appena messo in vendita dell'immobile

 Realizzazione brochure pubblicitaria dell’immobile da consegnare al cliente in visita

 Pubblicazione sul sito www.remax.it dell’immobile REAL TOUR – DELUXE

2° settimana

 Promozione pubblicitaria dell’evento OPEN HOUSE – DELUXE

 Report Telefonico

 Inserzione su testata di settore da definire – DELUXE

3° settimana

 Promozione pubblicitaria dell’evento OPEN HOUSE –DELUXE

 Mailing clienti qualificati

 Report telefonico

 Inserzione sul/i giornale/i (da definire) – DELUXE

4° settimana 

 Report cartaceo sul primo mese di lavoro con resoconto contatti e visite effettuate

 Adeguamento prezzo

 Social Media Marketing

 OPEN HOUSE – DELUXE

 Video marketing – DELUXE

 Inserzione nel riquadro RE/MAX sul/i giornale/i (da definire) – DELUXE

5° settimana

 Report telefonico

 Comunicazione a clienti qualificati adeguamento prezzi

 Immobile affare del mese

 Modifica annunci web

 

Vuoi vendere così la tua casa?

Contattami!!

 

Finanza agevolata, incontro con la dott.ssa Cambria

IMG_1535               IMG_1534

Si è tenuto oggi presso la sede di Remax Arteka a Santa Venerina in via Acqua Bongiardo 79, un interessante incontro con la dott.ssa Cambria, della societa SMG Finanziamenti,  sulle possibilità di accesso ai progetti di finanza agevolata.

 

Si è discusso di finanziamenti europei diretti e indiretti, i primi erogati direttamente da Bruxelles per progetti legati a scambi interculturali di carattere europeo, mentre i finanziamenti diretti vengono erogati dall’Unione europea tramite gli enti locali quali ministero, regione attraverso progetti specifici (PSR, POR, etc…)

 

L’intendo dell’incontro è stato quello di fornire a noi consulenti REMAX gli strumenti di finanziamento per gli immobili non residenziali, quali attività turistico alberghiero, attività commerciali, acquisto beni strumentali, microcredito( fino a 25.000€ senza garanzie personali erogabili in 45 giorni), attività artigianali ( fino a 500.000) , industria e attività produttive in generale

 

È possibile finanziare progetti imprenditoriali anche di svariati milioni di euro anche a fondo perduto a condizione che venga seguita la pratica in modo corretto

 

Smg Finanziamenti logo 

La fiducia dei clienti

Volevo condividere con tutti voi l’esperienza che ho vissuto in questi giorni, per un consulente immobiliare penso proprio che l’esperienza meno positiva è quella di arrivare alla scadenza del’incarico di vendita senza riuscire a concludere l’affare.

Nell’ultima settimana ben due clienti venditori, con il contratto in scadenza, hanno voluto rinnovarmi la loro fiducia e accettato un importante adeguamento prezzo che pone i loro immobili al giusto valore di mercato, per entrambi gli immobili sono state ritirate, nel corso del periodo di incarico, proposte più alte dell’attuale valore riportato nel nuovo incarico.

Ho voluto condividere questa esperienza per far capire quanto seguire un Consulente Immobiliare possa far vendere ad un prezzo più alto e in minor tempo.

Ringrazio comunque pubblicamente i due clienti che hanno voluto rinnovare la loro fiducia nei miei confronti!!!

News Maggio 2016 – Andamento mercato immobiliare nella provincia di Catania

Il mercato immobiliare nel 2016 ha iniziato ad arrestare la rapida discesa dei prezzi che hanno caratterizzato gli ultimi 5 ann, nonostante ciò il mercato non tende a dare chiari segnali di rialzo.
Nei primi mesi del 2016, confermando la tendenza della fine del 2015, sono aumentate rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente il numero di transazioni immobiliari senza però che questo abbia in alcuno modo contribuito ad una crescita dei prezzi di mercato.
Il grafico sotto riportato (fonte immobiliare.it) ci mostra come i prezzi di richiesta (non quelli di compravendita) siano pressocchè stabili negli ultimi mesi.
Nonostante una seppur iniziale iniezione di fiducia, resta inteso che occorre guardare con attenzione ai prossimi mesi per capire se il trend venga confermato o sia solo un momento provvisorio.

Se hai un immobile e vuoi sapere quanto vale, non esitare a contattarmi per conoscere il suo più probabile valore di realizzo.